WP_20160915_16_06_06_Pro

Gamm System, studio cremonese tra i fondatori del Consorzio CRIT- Cremona Information Technology, è nata nel 1994 da un gruppo di soci che – prima ancora che professionisti – sono amici ed ex compagni di corsi universitari. Sono loro che lavorano ai primissimi prodotti multimediali realizzati in città: CD multimediali e proiezioni multischermo che piacciono alle imprese che a Milano realizzano grandi convention. Ma è un settore che di lì a pochi anni vedrà una vera e propria rivoluzione.
Hanno vissuto la transizione verso l’online praticamente in tempo reale. Da sviluppatori con interfaccia DOS hanno iniziato a creare pagine per l’unico provider locale. Si iniziavano a vedere i primi prodotti multimediali, ma non era così scontato che l’offline sarebbe stato velocissimamente soppiantato dall’online.

Gamm System diviene un interprete fra due mondi destinati a una lunga e sempre più profonda convivenza. Due mondi complementari che, però, ancora non parlavano una lingua comune. «Forse la casualità e la capacità di aver messo insieme un mix di competenze particolari – ricordano oggi – ci ha posto in una situazione di vantaggio: da un lato le agenzie che facevano pubblicità erano legate ai media più tradizionali e non sapevano come rapportarsi ai new media, dall’altra gli informatici che facevano software, che capivano poco di comunicazione, grafica e marketing. Noi ci siamo trovati a metà strada e avevamo di fatto due interlocutori. Per molti anni abbiamo lavorato come ponte sia per società di software sul front-end, sia per agenzie di comunicazione sulla parte più tecnica». Il tutto in un momento in cui le competenze non erano così a portata di mano, perché al web, così come oggi lo conosciamo, alla fine degli anni Novanta si stava ancora dando una forma.

Oggi il team è composto da tre soci e una dipendente. Sono Marco Antonioli, Maurizio Morini, Massimo Bocchi a cui si aggiunge Federica Sozzi.

Si sono specializzati in web design (ma impegnata anche nella progettazione e gestione di newsletter per l’email marketing, progettazione e sviluppo landing page, ADV online e SEO) ed è una delle realtà locali che hanno vissuto la nascita del web e la sua diffusione come strumento di commercio e business. Si occupano di fatto di una parte del più ampio apparato che costituisce il braccio operativo dell’e-commerce di qualsiasi cliente, ma dalla loro posizione possono comunque raccontare cosa ancora non va nell’approccio con la vendita online. Infatti a Cremona ci sono molte aziende ricettive e che vogliono intraprendere la strada dell’e-commerce, ma spesso mancano di consapevolezza.
Un tipo di attività che – per quanto sulla bocca di tutti – troppo spesso viene interpretata come una mera trasposizione online di meccanismi del commercio tradizionale. «Le aziende – raccontano – fanno fatica a trovare un modello di business che faccia riferimento a questa nuova realtà. La venuta e l’imporsi del mobile ha reso alcuni passaggi inutili, superflui, e questo non è ancora stato capito».

Nel frattempo l'e-commerce diventa una bella sfida soggetta, nel giro di dieci anni, a una brusca accelerazione. «Questo scollamento fra due mondi col tempo è scomparso – continua il team di Gamm System - La svolta definitiva forse è arrivata con i pagamenti online, e con l’App Store di Apple e del suo iPhone: mettere il proprio numero di carta di credito in un telefono per fare acquisti di qualsiasi tipo ha davvero cambiato il modo di intendere internet. Una cesura fortissima col passato: ora, se ci pensiamo, è strano entrare in un negozio e non poter pagare col cellulare. Se il pagamento online è stato il primo scossone, con gli smartphone c’è stato un ulteriore passo avanti». E il futuro? Ancora una volta è tutto da scrivere, con la sola differenza che nel frattempo le dinamiche si sono velocizzate a dismisura.